Voglio vivere in pace

Jemam ha 16 anni ed è una dei 6 fratelli che vivevano con la sua famiglia a Qara, fuori Damasco. La guerra ha cambiato tutto, era così spaventata e così felice quando la famiglia ha finalmente deciso di trasferirsi a Beirut, dove avevano dei parenti. Ma non aveva la possibilità di andare a scuola, così la famiglia si è trasferita ad Arsal.

Il padre di Jemams è un finanziere e anche la madre è istruita, ma non c’era lavoro per loro né a Beirut né ad Arsal, a parte lavorare nella cava dove lavora il padre.

Sogna di diventare dentista, perché fin dall’inizio aveva pensato di diventare medico, ma la formazione è lunga e lei vuole iniziare a lavorare il prima possibile. Anche i dentisti sono molto richiesti nella zona. Quando le viene chiesto se ha intenzione di tornare in Siria, scuote la testa: “No, non voglio tornare, voglio vivere in pace”.

Il progetto  Affrontare ed eliminare tutti i tipi di lavoro minorile attraverso l’istruzione” è iniziato il 1° luglio 2022 e si conclude il 30 giugno 2023. Lo scopo è quello di prevenire il lavoro minorile diminuendo il rischio di abbandono scolastico per dirigersi verso il lavoro minorile.

La scuola identificata per questo progetto che si trova ad Arsal, rischia di chiudere, a causa della situazione economica. Nello specifico ADRA durate questo periodo sta fornendo varie forme di assistenza: il pagamento del 70% dell’affitto dell’edificio scolastico, la fornitura di combustibile per il riscaldamento delle aule, e il pagamento degli stipendi degli insegnanti che non sono coperti dall’UNICEF o dal MEHE (Ministero dell’Istruzione e dell’Educazione Superiore).

Inoltre ADRA ha fornito i pasti agli studenti, il materiale didattico necessario e ha condotto sessioni di sensibilizzazione per gli insegnanti e i genitori. Fino ad adesso sono stati distribuiti 1380 pasti e continueranno a essere distribuiti agli studenti.  ADRA ha condotto sessioni con circa 29 insegnanti. Gli abitanti di due insediamenti informali di tende sono stati identificati e formati sul lavoro minorile. Sono state inoltre organizzate sessioni di sostegno psicosociale per gli studenti, e sono stati forniti strumenti per la scuola come stampante, cancelleria e materiali didattico agli studenti. Con questi sforzi, ADRA è stata in grado di contribuire al miglioramento dell’istruzione ad Arsal.

Progetto realizzato da ADRA Libano. Donatori: RadioAid, ADRA Svezia, ADRA Germania e ADRA International, ADRA Italia grazie anche al contributo dell’8xmille destinato alla Chiesa Cristiana Avventista.

The post Voglio vivere in pace appeared first on ADRA Italia.

Chiesa Avventista del Settimo Giorno - Bolzano Generated by Feedzy